Punti di vista intimi

Ieri sono stato a fare rimuovere un piccolo fibroma cutaneo. Un intervento semplicissimo e veloce.
Certo se quello prima di me non fosse svenuto durante la rimozione di una verruca non avrei dovuto aspettare quasi un’ora, ma in definitiva non ho niente di cui lamentarmi.
Su per giù l’intervento si è svolto così:

  1. Piccola puntura di anestesia.chirurgo-gif
  2. Taglio del fibroma.
  3. Cauterizzazione della ferita.
  4. Disinfezione e fasciatura della zona.

Quattro semplici fasi.
Una prassi abbastanza noiosa sia per me che l’ho subita, sia per la dottoressa che l’ha effettuata. Tuttavia ho notato che ogni persona interpreta il mondo a modo suo. In tutta la giornata chi mi stava intorno ha riadattato la storia (me compreso), in base al proprio livello emotivo oppure in base a chi ha di fronte.

Ecco gli 8 esempi di come una storia può cambiare:

1 – Raccontata da mio padre (solido esempio di praticità e poche parole):come-saldare-saldatura-elettrica-filo

  1. Gli hanno tagliato il coso (cosa che potevo fare anch’io col coltello per gli innesti).
  2. Gli hanno bruciato dove era tagliato (cosa che potevo fare anch’io con la punta del saldatore).
  3. C’ha speso 24 euro (io glielo avrei fatto per meno)

2 – Raccontata da mia madre (apprensiva e ansiosa):

  1. Prima gli hanno fatto male con l’anestesia.
  2. Poi hanno tagliato via tutto, vedessi il sangue come scorreva. Stai a vedere gli sporca i pantaloni, tanto mica li lava lui..
  3. Poi l’hanno medicato (male)
  4. Morirà d’infezione.

3 – Raccontata da mia nonna (che comincia ad avere vuoti di memoria):

  1. Dovrebbe essere stato all’ospedale.
  2. Dovrebbero averlo operato a qualcosa.
  3. Dopo un’ora era già a casa, io boh…)

4 – Raccontata da una vecchia qualsiasi (in perenne gara su chi ha più sciagure):massimo-giletti-2

  1. Anche alla mia nipote gliel’hanno fatta.
  2. Lei fu brava non si lamentò per nulla.
  3. La cognata della signora del palazzo accanto ci è morta di questa roba.
  4. Un professore da Giletti ha detto che queste cose vanno levate subito se no diventano tumori

5 – Raccontata da un maschio alfa (che deve confermare il suo ruolo nel branco):

  1. Sono entrato e la dottoressa mi ha detto sorridendo: “Spogliati”.
  2. Quasi un’ora siamo stati lì (condendo il tutto con ammicchi e sorrisini).

6 – Raccontata da un maschio alfa (che invece deve impressionare la polla di turno):

  1. Bisturi alla mano, hanno rimosso la parte da togliere.
  2. Anestesia? Non so cosa sia…
  3. Male? Ma no, quando esco con i miei fratelli facciamo di peggio.
  4. 18 punti. Me li sono già levati da solo

7 – Come la racconto io:

  1. Intervento ok.
  2. Mi tira un po’ la medicazione

8 – Come la racconto io, mandando un messaggio vocale che viene ascoltato anche in presenza di estranei (è successo davvero):

  1. Il coso me l’hanno levato, tutto ok.
  2. Mi hanno messo il cerotto che si è attaccato ai peli del culo. Tutte le volte che faccio un movimento, maremma cane, sentissi come mi strappa i peli del culo, un male sto cazzo di cerotto. Infermiera di merda!
  3. No, te non puoi capire. Mi metto a sedere e mi si strappano i peli del culo. Ma tu guarda se posso vivere così. Vaffanculo ai cerotti, alla colla e a chi l’inventò!
Annunci

Le tue opinioni per noi sono importanti! Commenta qua sotto:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...